giovedì 6 dicembre 2012

#7#

Il tuo sguardo sfuggente mi ha stregato sin dal primo istante
come un onda hai travolto i miei giorni vuoti.
Come Ulisse ho cercato di non ascoltare.
Di schivare il tuo pensiero.
Ma con disarmante astuzia mi hai catturato
Sono tuo prigioniero di nulla ho più bisogno
Tutto il resto ? Molto rumore per nulla.

Nessun commento:

Posta un commento